Come Preparare Croissant Salati

Lunedì al laboratorio di cucina abbiamo preparato colazioni dolci e salate. Così, ho pensato che potrebbe far piacere anche a voi quest’idea di croissant al prosciutto e formaggio… per una colazione internazionale un po’ rivisitata 😉

PS: e se avete bambini, prepararla con loro sarà molto divertente!

Ingredienti per 8 croissant:
1 rotolo tondo di pasta brisée
1 etto di prosciutto cotto
1 piccola fetta di formaggio (es. latteria, asiago, scamorza…)
1 rosso d’uovo
Semi di girasole e/o di zucca

Per prepararle, tagliate in 8 spicchi il rotolo tondo di pasta brisée (se l’avete, aiutatevi con la rotellina che si usa per tagliare la pasta).
Ponete al centro di ogni spicchio un quadratino di formaggio e un pezzettino di cotto.
Arrotolate il triangolo partendo dalla base fino al vertice opposto e disponete i croissant sulla teglia rivestita con la carta da forno.
Nel frattempo, sbattete il rosso dell’uovo con un pizzico di sale e con il pennellino da cucina spennellate i croissant in superficie; infine disponetevi sopra qualche seme. Infornate a 180° per 15 minuti circa.

Come Preparare Fusilli in Insalata

Una ricetta gustosissima che si prepara in circa 30 minuti, piacevole sia per adulti che per i più piccini…

Un gusto sfizioso che anticipa l’arrivo della primavera.

INGREDIENTI:
350 gr di pasta corta tipo fusilli;
250 gr di patate già lessate;
200 gr di maionese;
100 gr di olive nere snocciolate;
2 falde di peperoni conservati sotto olio (possibilmente uno rosso e uno giallo);
erba cipollina quanto basta;
sale quanto basta;
pepe nero in grani a piacere (io per esempio non l’utilizzo)

PREPARAZIONE:
Cuocere la pasta in abbondante acqua in ebollizione e salata;

Scolare al dente e raffreddare il tutto sotto l’acqua fredda corrente sgocciolandola molto bene;

Tagliare le patate a dadini e porli in un’insalatiera abbastanza capiente;

Aggiungere le olive tagliate a metà, la pasta e i peperoni tagliati a striscioline;

Condire con un vasetto di maionese e l’erba cipollina tagliata, pepare a piacimento;

Mescolare il tutto per amalgamare bene gli ingredienti e servire con un ciuffo di basilico freschissimo come guarnizione.

Come Preparare Plumcake di Castagne e Cioccolato

Un plumcake autunnale… ecco cosa mi ci vuole per le prossime colazioni! 😉

Che dite, lo facciamo?

Ingredienti:
100 g di burro
120 g di zucchero
200 g di farina 00
60 g di farina di castagne
2 uova
200 ml di latte
1 bustina di lievito
un pizzico di sale
125 g di cioccolato fondente a pezzettini

Per prepararlo, ci vuole davvero poco. Come sempre, per prima cosa mescolo il burro e lo zucchero. Poi aggiungo le uova e sbatto bene con la frusta. Piano, incorporo le due farine, il lievito, il sale, il latte e per ultimo il cioccolato utilizzando uno sbattitore elettrico. L’impasto dev’essere bello cremoso. Lo si versa nello stampo precedentemente imburrato e si inforna a 180 gradi per 35-40 minuti.

A questo punto è pronto per essere immerso in una bella tazza di latte o di cioccolata oppure, come piace a me, in una tazza di tè aromatizzato con le fave di cacao.

Come Preparare Plumcake alle Mandorle

Come fate quando volete sperimentare nuove ricette in cucina? Io parto sempre da un ingrediente particolare: un frutto di stagione, una farina da finire o, come in questo caso, un sacchetto che al supermercato ha attirato la mia attenzione… la “farina di mandorle”! Appena l’ho vista, mi è venuto in mente di provare a trasformarla in un plumcake dal sapore delicato, adatto ad essere mangiato a colazione, da solo o accompagnato da una marmellata o una crema.

Per crearlo, ho preso spunto da questa ricetta, a cui ho aggiunto le mandorle e la fecola di patate, per far diventare più soffice l’impasto.

Ingredienti:
120 g di burro
100 g di fecola di patate (si trova al supermercato, nel mio è vicino al lievito e allo zucchero a velo)
200 g di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
80 g di farina di mandorle
180 g di zucchero
2 uova
qualche scaglia di mandorla per decorare… anche l’occhio vuole la sua parte, no?! 😉

Ho miscelato le farine, la fecola e il lievito con lo zucchero e le uova; ho aggiunto il burro, precedentemente ammorbidito, e ho messo il tutto nello stampo da plumcake imburrato. Ho ricoperto con le scagliette di mandorla e infornato a 180° per 30 minuti circa (se vedete che si scurisce troppo, abbassate la temperatura).
Dopo non vi resta che gustarlo a colazione. Noi lo abbiamo spalmato con la crema di marroni fatta da mia suocera, che è una cuoca meravigliosa e con le castagne prepara delle delizie indescrivibili.

Come Delegare Ritiro di Documenti

Può succedere di avere bisogno di ritirare dei documenti in un ufficio e di non poterlo fare di persona a causa di altri impegni.

In situazioni di questo genera diventa molto utile la delega, uno strumento attraverso il quale è possibile incaricare una persona a fare qualcosa al proprio posto. La delega ha un campo di applicazione piuttosto ampio, non è limitata al ritiro di documenti, ma include situazioni come la partecipazione all’assemblea condominiale.

La delega deve essere fatta tramite un documento scritto e risulta essere piuttosto semplice da compilare.

Come prima cosa, nel documento bisogna inserire i dati che permettono di identificare in modo preciso il delegante, cioè la persona che conferisce l’incarico, e il delegato, cioè la persona che viene incaricata al ritiro dei documenti.
Per esempio è possibile scrivere nel modo seguente.

l/La sottoscritto/a ____________________________________________________________
nato/a a __________________________________________ il ________________________

DELEGA

il/la sottoscritto/a ____________________________________________________________
nato/a ___________________________________ il __________________

Una volta fatto questo, bisogna specificare cosa può fare il delegato visto che la delega non può essere generica.
Visto che si parliamo di una delega per ritiro documenti, è necessario indicare i documenti che devono essere ritirati.
Per esempio è possibile scrivere nel modo seguente.

a ritirare i seguenti documenti
_________________________________________

_________________________________________

Il documento si conclude poi con la firma del delegante.

Per concludere, bisogna ricordare che il delegante deve anche allegare la copia di un proprio documento di identità alla delega.