Come Coltivare le Piante Grasse

Attenzione alla scelta del vaso: meglio se di forma larga per favorire l’evaporazione dell’acqua;
Le piante grasse temono molto l’eccesso di umidità e il ristagno di acqua nel vaso che provoca l’insorgere di funghi e parassiti e può farle marcire;

Osservare le piante con attenzione per prevenire qualsiasi problema;
In inverno le piante grasse hanno un periodo di quiescienza (riposo) durante il quale vanno annaffiate circa una volta al mese controllando sempre che il terriccio sia completamente asciutto;
In estate vanno bagnate circa 4/5 volte al mese;

Le piante grasse hanno bisogno della giusta dose di luce: se ne ricevono in eccesso rischiano infatti le scottature, soprattutto durante le prime esposizioni al sole estivo;
La temperatura deve essere mite, non eccessivamente alta nei mesi estivi e non troppo bassa in inverno;
Mai esporle al gelo;

Il terreno deve essere permeabile e poroso in modo da evitare pericolosi ristagni idrici;
Utilizzare solo fertilizzanti specifici;
Le piante grasse temono le cocciniglie, parassiti che debilitano la pianta e ne interrompono la crescita. Si debellano con prodotti anticrittogamici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *