Come Preparare una Crostata Meringata al Limone

Non c’è di meglio che una crostata al limone con la meringa.

Difficoltà – Media
Preparazione – 40 minuti
Cottura – 30 minuti

Ingredienti per 6 Persone

Per la pasta
250 g di farina
120 g di burro
sale

Per la crema
60 g di farina
1 uovo intero e 4 tuorli
120 g di zucchero
1/4 di litro di vino bianco secco
il succo di 3 limoni
il succo di 1 arancia
la buccia di mezza arancia
la buccia di mezzo limone

Per la meringa
120 g di zucchero
2 albumi d’uovo
la buccia grattugiata di un limone

Preparazione
Preparate la pasta: setacciate la farina sulla spianatoia, mettetevi al centro il burro a pezzettini, un decilitro circa di acqua, un pizzico di sale e impastate velocemente l’impasto, senza lavorarlo troppo. Avvolgetelo, quindi, in un foglio di pellicola e lasciatelo riposare in un luogo fresco per 30 minuti.

Trascorsa la mezz’ora stendete la pasta sulla spianatoia e poi adagiatela in una tortiera che avrete in precedenza imburrato ed infarinato. Bucherellate la pasta con una forchetta, quindi copritela con un foglio d’alluminio su cui versetere due manciate di riso, così che non si gonfi troppo e la lascerete cuocere in forno preriscaldato per 20 minti a 190 °; qualche minuto prima del termine della cottura, estrate la tortiera dal forno, eliminate l’alluminio e il riso e terminate poi la cottura.

Nel frattempo preparate la crema. Mettete in una casseruola sul fuoco un quarto di litro d’acqua, il vino, il succo di limone, quello d’arancia, le bucce di arancia e limone e portate il tutto a bollitura.
In un altro tegame lavorate lo zucchero con i tuorli e l’uovo intero, incorporatevi la farina e aggiungetevi il composto di acqua e vino attraverso un colino.

Ponete il tegame sul fuoco e portate a bollitura, mescolando continuamente lasciate cuocere per 3 – 4 minuti. Togliete quindi dalla fiamma e lasciatela intiepidire, versandola poi sulla crostata di pasta cotta in precedenza.

A questo punto, preparate la meringa: montate a neve i 4 albumi di uovo e incorporatevi delicatamente lo zucchero e la buccia di limone grattugiata.
Disponete la meringa sopra la crema, stendendola in maniera uniforme con un cucchiaio di legno o una spatola.

Ponete quindi la crostata in forno pre riscaldato alla massima temperatura e lasciate cuocere per qualche minuto, così da imbiondire la meringa.
Lasciate raffreddare il dolce prima di servirlo ai vostri ospiti!

Come Preparare la Pastiera Napoletana

Questa mattina vi presentiamo la ricetta di un dolce tipico campano: la Pastiera Napoletana che è davvero deliziosa.

Difficoltà – Media
Preparazione – 2 ore
Cottura – 1 ora

Ingredienti per 8 persone
1 fialetta di fiori d’arancio
1/2 kg di pasta frolla
35 g di cedro candito
35 g di arancia candita
1/2 scorza di limone
4 uova
30 g di burro
1 scatola di grano cotto
1/2 kg di ricotta
200 g di zucchero
200 ml di latte
1 pizzico di sale

Preparazione
In una casseruola versate il latte ed il grano e mescolate assieme, su fuoco molto lento, fino ad ottenere un composto omogeneo e morbido.
Quindi aggiungete il burro e continuate a mescolare ed amalgamare, lasciando cuocere per ancora 5 – 6 minuti.

Spegnete quindi il fuoco e aggiungete la scorza di limone grattata, la ricotta e lo zucchero, aggiustando il tutto con un pizzico di sale, continuando a mescolare.
Lasciate quindi riposare per qualche minuto.

Nel mentre, stendete la pasta sfoglia ed adagiatela in una tortiera che avrete imburrato, senza dimenticare di conservarne una piccola parte.
Aggiungete quindi i tuorli all’impasto che avrete fatto riposare, la frutta candita e gli albumi montati a neve. Mescolare con cura il tutto e versarlo poi nella tortiera foderata di pasta sfoglia.

Livellate con una spatolina o anche con il dorso di un cucchiaio di legno l’impasto nella tortiera e con la pasta sfoglia che avrete conservato, ricavate delle striscioline che andrete ad intrecciare sulla superficie dell’impasto, creando l’aspetto di una comune crostata.

A questo punto, infornate nel forno preriscaldato a 180 gradi per circa 1 ora, quindi spegnete il forno e lasciatela riposare per altri 30 minuti.

Toglietela dal forno e fatela raffreddare bene prima di toglierla dalla tortiera e servirla.

Come Preparare il Filetto al Pepe Verde

Se volete cucinare un secondo piatto di carne che sia di facile preparazione ma anche raffinato ed adatto per una cenetta a lume di candela, allora direi che è il caso di affidarsi ad un buon filetto al pepe verde!
La ricetta è veloce ed il partner, oppure i vostri ospiti, apprezzeranno comunque la ricercatezza e delicatezza del piatto!

Difficoltà – Facile
Preparazione – 15 minuti
Cottura – 10 minuti

Ingredienti per 4 persone
4 fette di manzo da circa 180 – 200 grammi ciascuna
2 cucchiai di pepe verde fresco in salamoia
1 bicchiere di brandy
1 dl di panna fresca
Farina
50 g di burro

Preparazione
Sgocciolare dalla salamoia il pepe verde, avendo poi cura di lavarlo ed asciugarlo prima di tritarlo grossolanamente.

Infarinare con cura i filetti di carne e rosolarsi nella padella in cui il burro sarà stato messo a spumeggiare, lasciandoli cuocere circa due minuti per lato, in modo da colorirli appena.

Una volta cotta la carne, lasciatela sgocciolare su di un po’ di carta assorbente per poi passare, un filetto per volta, nel pepe verde triturato, pressando un po’ in modo che si attacchi bene.

Nel tegame in cui si è cotto il filetto, aggiungere qualche grano di pepe verde e la panna, salare e far addensare bene, in modo da creare una salsa fluida ed uniforme.

Rimettere quindi le fettine di carne nella medesima padello, avendo premura di ricoprirle bene con il sughetto appena fatto, aggiungere quindi il brandy ed infiammare.
Servite ancora caldi.

Come Preparare Pappardelle al Cinghiale

Se per il pranzo di Santo Stefano volete puntare su di un qualcosa di davvero gustoso e non proprio convenzionale, delle ottime pappardelle al cinghiale, per stupire i vostri ospiti con un tocco di originalità.

Difficoltà – Facile
Preparazione – 1 giorno
Cottura – 1 ora

Ingredienti per 8 persone
800 g di pappardelle all’uovo
500 g di carne di spezzatino di cinghiale
500 g di passata di pomodoro
1 bottiglia di vino rosso
1 cipolla
3 coste di sedano
2 carote
alloro
sale e pepe

Preparazione
Mettete lo spezzatino di cinghiale in una zuppiera molto capiente, unitevi la cipolla tagliata a rondelle, l’alloro, il sedano e le carote, quindi salate e pepate e coprite tutto il vino rosso, lasciando macerare la carne per una notte intera, o circa 12 ore.

Una volta terminata la marinatura, recuperate gli odori che avete utilizzato, lavateli sotto l’acqua corrente, triturateli ed utilizzateli per farne il soffritto.
Quando sarà rosolato, aggiungetevi la carne di cinghiale tritata e fate cuocere per circa 10 minuti, aggiungendo, se serve, un po’ di sale.

Aggiungete quindi mezzo bicchiere di vino rosso e fatelo evaporare, dopo di che versatevi la passata di pomodoro, coprite e fate bollire per circa 3 ore, in modo che la passata si possa ritirare.

Cuocete quindi le pappardella, cercando di farle restare un po’ al dente. Scolatele e ripassatele nella casseruola in cui si è fatto il sugo con la carne di cinghiale. Giratele per qualche minuto sulla fiamma molto bassa, in modo che si insaporiscano bene e servitele calde.

Come Preparare Budino di Riso

Anche se potrà sembrare strano, anche un inguaribile goloso può iniziare ad avere a noia i dolci comuni; quindi, quando non ne potete più di crostate, torte di mele, nutella e quant’altro, buttatevi su qualcosa di alternativo: il budino di riso!

Difficoltà – Facile
Preparazione – 20 minuti
Cottura – 1 ora e mezza

Ingredienti per 4 persone
150 g di riso
100 g di zucchero
100 g di frutta candita mista
20 g di pistacchi
10 gherigli di noce
1 bustina di zucchero vanigliato
3 uova
30 g di burro
1/2 l di latte
2 cucchiai di cacao amaro
sale

Preparazione
Mettete il riso in una casseruola con il latte, lo zucchero vanigliato, una presa di sale e fatelo cuocere per circa 30 minuti, mescolandolo spesso.

Appena il riso sarà ben cotto e il latte risulterà completamente assorbito, versatelo in una terrina e lasciatelo raffreddare.

Nel frattempo immergete i gherigli di noce per qualche minuto in acqua bollente, poi scolateli, asciugateli, pelateli e tritateli insieme con la frutta candita.

Quando il riso sarà freddo, unitevi lo zucchero, il trito di frutta e noci, i pistacchi, il burro, le uova e amalgamate bene gli ingredienti.

Imburrate una tortiera, cospargetela con il cacao, versatevi il composto e livellatene la superficie con una spatola. Passate il dolce nel forno preriscaldato a 180° per 20 minuti, quindi sfornate e lasciate raffreddare il budino prima di servirlo.